Crescono le richieste di sostegno psicologico da parte degli adolescenti

NON LASCIAMOLI SOLI!

LORO HANNO BISOGNO DI AIUTO
E PER FARLO, NOI ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Seleziona uno degli importi pre-impostati che trovi nel campo qui sotto o digita l’importo che ti senti di donare. Procedi in tutta sicurezza con un semplice click.

Dona Ora a favore dell’emergenza minori

IMPORTANTE! Se scegli di donare con PayPal, dopo aver cliccato sul pulsante DONA ORA, verrai reindirizzato al form PayPal per la finalizzazione della donazione.
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.
Termini

Totale Donazione: €25,00 One Time

con 25,00 €

GARANTIAMO UN PRIMO ACCESSO AL MINORE

con 50,00 €

GARANTIAMO ACCOGLIENZA E ORIENTAMENTO CON UN OPERATORE DI CONSULTORIO PER LA PRESA IN CARICO DI UN NUOVO MINORE

con 100,00 €

ATTIVIAMO UN GRUPPO ONLINE SPECIFICO PER MINORI

con 200,00 €

ATTIVIAMO LA VALUTAZIONE DEI BISOGNI E LA PRESA IN CARICO DI UN MINORE

con 500,00 €

AVVIAMO UN INTERO PERCORSO DI SOSTEGNO/PSICOTERAPIA PER UN MINORE

I DATI RILEVATI DAI NOSTRI CONSULTORI NEL PRIMO TRIMESTRE 2021 SONO ALLARMANTI!

Tra chi sta pagando maggiormente lo scotto di questa pandemia oggi ci sono i bambini, i preadolescenti, gli adolescenti. Da gennaio a marzo 2021, i nostri cinque Consultori hanno preso in carico 239 minori di età compresa tra i 6 e i 17 anni. Circa 4 bambini/giovani al giorno e, se i numeri sono significativi, ancora di più lo è la tipologia di bisogno che portanoFenomeni di disagio che in epoca pre-Covid potevano essere riconducibili a condizioni legati alla crescita nella transizione dall’infanzia all’adolescenza e da quest’ultima all’età adulta, oggi esplodono e si manifestano nella loro più devastante forma anche a causa del confinamento generato dal Covid che ha esasperato situazioni di già fragilità emotiva: isolamento in Didattica A Distanza, mancanza di relazioni tra pari, presenza di situazioni conflittuali all’interno del nucleo familiare, non hanno fatto altro che accentuare la sofferenza emotiva. È così che oggi gli operatori dei nostri Consultori sono in prima linea per gestire le richieste di aiuto: alcuni ragazzi vivono in condizioni di stati di panico, ansia, angoscia. Altri scelgono di estraniarsi e respingere la vita, isolandosi; altri ancora tentato di farsi del male con atti di autolesionismo.

Se normalmente la maggior parte delle richieste di sostegno psicosociale ci pervengono dagli enti con cui collaboriamo abitualmente quali scuole, neuropsichiatrie infantili, servizi sociali, consultori pubblici, medici di base o pediatri, oggi le richieste di aiuto arrivano in maniera crescente anche da parte dei genitori o dei ragazzi stessi. Questi sono segnali allarmanti di un bisogno reale a cui vogliamo dare una risposta.

In questa cornice si muove la Fondazione che, sebbene abbia una dotazione finanziaria limitata e standardizzata, ha scelto di non respingere le numerose richieste che stanno arrivando. Motivo per cui si è scelto di non voltare loro le spalle e da gennaio 2021 è stato attivato un servizio di accesso preferenziale e prioritario per minori. Psicologi, psicoterapeuti specializzati in minori, pedagogisti, assistenti sociali, ostetriche, ginecologhe, segretarie: un pool di professionisti che in squadra lavorano per accogliere la richiesta in tempi rapidissimi.

Donare alla nostra Fondazione oggi ha ancora più significato.
I MINORI HANNO BISOGNO DI AIUTO E NOI ABBIAMO BISOGNO DI TE!