Si è da poco concluso un anno particolarmente complesso, riflesso di un 2020 caratterizzato dall’incertezza e dal disorientamento, che ha visto i nostri Consultori in prima linea nel rispondere in modo tempestivo alle sempre crescenti richieste di aiuto e a fornire, attraverso un pool di professionisti, gli strumenti giusti ai minori e alle loro famiglie per affrontare il disagio e la fatica degli effetti del Covid.

Resta particolarmente preoccupante la situazione per i bambini e i ragazzi, costretti ad un isolamento relazionale e sociale che ha aumentato, per molti di essi, condizioni di paura, solitudine, ansia, se non addirittura atteggiamenti devianti ed autolesionistici.

In questa pagina vogliamo darvi evidenza dei dati che abbiamo raccolto in questo anno di lavoro con e per i minori e condividere i numeri e anche gli effetti, sin qui generati, dal tempestivo intervento dei nostri Consultori, sia nell’accogliere le richieste di aiuto, che nel lanciare appelli e momenti di condivisione volti ad allargare il tavolo di confronto e a coinvolgere anche le Istituzioni perché includano maggiormente nella definizione delle politiche sociali i giovani, che rappresentano il nostro futuro.

La nostra Fondazione, già dal gennaio 2021, ha attivato un servizio di accesso preferenziale prioritario per la presa in carico di minori e stanziato risorse extra per mettere a disposizione un pool di professionisti in grado di accogliere le numerose richieste di aiuto in tempi rapidissimi e, come si vede dal grafico sopra riportato, il numero delle persone accompagnate in questo anno (1.899) è davvero importante.


Le richieste di aiuto che ci sono pervenute in questo anno sono rimaste costantemente alte e il dato maggiormente preoccupante è che permane la gravità del disagio che i minori manifestano.
La fascia di età particolarmente sofferente è quella che va dai 13 ai 17 anni (+60% rispetto la fascia 6-12).

La maggior parte delle richieste di aiuto arriva direttamente dai minori e dai genitori (413 casi) ma sono rilevanti anche i numeri delle segnalazioni che provengono dagli enti con cui collaboriamo abitualmente (220 casi). Tra di loro, scuole e servizi sociali sono stati quelli che ci hanno maggiormente segnalato ed inviato nuovi casi.

Si è da poco concluso un anno particolarmente complesso, riflesso di un 2020 caratterizzato dall’incertezza e dal disorientamento, che ha visto i nostri Consultori in prima linea nel rispondere in modo tempestivo alle sempre crescenti richieste di aiuto e a fornire, attraverso un pool di professionisti, gli strumenti giusti ai minori e alle loro famiglie per affrontare il disagio e la fatica degli effetti del Covid.

Resta particolarmente preoccupante la situazione per i bambini e i ragazzi, costretti ad un isolamento relazionale e sociale che ha aumentato, per molti di essi, condizioni di paura, solitudine, ansia, se non addirittura atteggiamenti devianti ed autolesionistici.

In questa pagina vogliamo darvi evidenza dei dati che abbiamo raccolto in questo anno di lavoro con e per i minori e condividere i numeri e anche gli effetti, sin qui generati, dal tempestivo intervento dei nostri Consultori, sia nell’accogliere le richieste di aiuto, che nel lanciare appelli e momenti di condivisione volti ad allargare il tavolo di confronto e a coinvolgere anche le Istituzioni perché includano maggiormente nella definizione delle politiche sociali i giovani, che rappresentano il nostro futuro.

La nostra Fondazione, già dal gennaio 2021, ha attivato un servizio di accesso preferenziale prioritario per la presa in carico di minori e stanziato risorse extra per mettere a disposizione un pool di professionisti in grado di accogliere le numerose richieste di aiuto in tempi rapidissimi e, come si vede dal grafico sopra riportato, il numero delle persone accompagnate in questo anno (1.899) è davvero importante.


Le richieste di aiuto che ci sono pervenute in questo anno sono rimaste costantemente alte e il dato maggiormente preoccupante è che permane la gravità del disagio che i minori manifestano.
La fascia di età particolarmente sofferente è quella che va dai 13 ai 17 anni (+60% rispetto la fascia 6-12).
La maggior parte delle richieste di aiuto arriva direttamente dai minori e dai genitori (413 casi) ma sono rilevanti anche i numeri delle segnalazioni che provengono dagli enti con cui collaboriamo abitualmente (220 casi). Tra di loro, scuole e servizi sociali sono stati quelli che ci hanno maggiormente segnalato ed inviato nuovi casi.

Dall’inizio del 2021 abbiamo lanciato numerosi appelli per coinvolgere i nostri utenti che, come sempre, hanno risposto in modo puntuale.

Nel contempo abbiamo cercato di allargare il tavolo di confronto per coinvolgere le Istituzioni e gli altri Enti che, come noi, si prendono cura dei minori perché, solo facendo rete, possiamo affrontare al meglio questa che continua a delinearsi come una vera e propria “Emergenza psicologica minori”.


QUI DI SEGUITO VI DIAMO EVIDENZA DEI RISULTATI OTTENUTI NEI VARI AMBITI

INTERNO

Assegnazione del budget (€ 120.000,00) al Consultorio di Cernusco, conseguito dopo un anno e mezzo di mediazione politica e resosi ancor più giustificabile stante anche i dati portati sull’emergenza psicologica minori in Commissione Sanità e Regione Lombardia.

NETWORK

Stipula Convenzione con Coop. Comin per sostegno psicologico minori da essa inviati. Inserimento nei Consultori di un Neuropsichiatra, in via sperimentale per un anno, retribuito dalla Fondazione Bianca Maria Corno.

FEDERATIVO

Avvio di una riflessione strutturale per la raccolta e l’ analisi del dato comune, suscitata a seguito del bisogno federativo di analizzare e comunicare il fenomeno “emergenza psicologica minori”.

ISTITUZIONALE

Adozione all’unanimità di ODG Regione Lombardia finalizzato a potenziare il sostegno psicologico erogato dai Consultori ai minori, riconoscendo l’importanza del rapporto scuola/consultorio come ambito di prevenzione e invio per le prese in carico.

Abbiamo scelto di non voltare loro le spalle perché non possiamo lasciare da soli questi bambini e questi ragazzi.

LORO HANNO BISOGNO DI AIUTO E NOI ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Non lasciamoli soli! Aiutiamoli a guardare al futuro.

con 25,00 €

GARANTIAMO UN PRIMO ACCESSO AL MINORE

con 50,00 €

GARANTIAMO ACCOGLIENZA E ORIENTAMENTO CON UN OPERATORE DI CONSULTORIO PER LA PRESA IN CARICO DI UN NUOVO MINORE

con 100,00 €

ATTIVIAMO UN GRUPPO ONLINE SPECIFICO PER MINORI

con 200,00 €

ATTIVIAMO LA VALUTAZIONE DEI BISOGNI E LA PRESA IN CARICO DI UN MINORE

con 500,00 €

AVVIAMO UN INTERO PERCORSO DI SOSTEGNO/PSICOTERAPIA PER UN MINORE

APPROFONDIMENTI LEGATI ALL’EMERGENZA MINORI

Prima sessione della registrazione dell’evento online del 24/3/2022: Introduzione e Presentazione dei risultati della misurazione di impatto. Intervengono: Gabriele Pirola, Direttore Generale di Fondazione Martini, Filippo Petrolati – Direttore Generale di Fondazione di Comunità Milano, Elena Scotti ed Ivana Comelli, ricercatrici e operatrici di Fondazione. Modera Simona Mori, Direzione Comunicazione e Sviluppo di Fondazione Martini.

Seconda sessione della registrazione dell’evento online del 24/3/2022.
Intervengono: in ambito Nazionale: Emma Ciccarelli, Vice Presidente del Forum Nazionale delle Associazioni Familiari; Riccardo Bettiga, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e Simona Rotondi, Relazioni Istituzionali Impresa Sociale Con i Bambini. Modera Simona Mori, Direzione Comunicazione e Sviluppo di Fondazione Martini.

Terza sessione della registrazione dell’evento online del 24/3/2022.
Intervengono in ambito Regionale e territoriale: Livia Cadei, Presidente FeLCeAF Federazione Lombarda dei Centri Assistenza alla Famiglia; Giustina Raciti, Dirigente Servizi Sociali e Responsabile Piano di Zona del Comune di Cernusco sul Naviglio e Alessandra Locatelli, Assessore Regione Lombardia con delega alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità. Modera Simona Mori, Direzione Comunicazione e Sviluppo di Fondazione Martini.

SOS Minori | Su “Lombardia Sociale” la narrazione di un anno di lavoro dei nostri Consultori in emergenza psicologica minori

SOS Minori | Su “Lombardia Sociale” la narrazione di un anno di lavoro dei nostri Consultori in emergenza psicologica minori

01/04/2022 – Giada Marcolungo di Impresa Sociale Con I Bambini, ripercorre le tappe del convegno organizzato dalla nostra Fondazione giovedì 24 marzo, in tema di misurazione ed efficacia dell’intervento attraverso il servizio “Triage Minori” avviato in via sperimentale nel 2021 come risposta all’emergenza psicologica minori. Una sintesi pubblicata su “Lombardia Sociale” che ben rappresenta i risultati di una mattina di restituzione di un anno di lavoro dei nostri Consultori con bambini, adolescenti e famiglie.

HAI BISOGNO DI AIUTO?
CONTATTA DIRETTAMENTE UNO DEI 5 CONSULTORI DELLA NOSTRA FONDAZIONE

CONSULTORIO

DI CERNUSCO S/N

CONSULTORIO

DI MELZO

CONSULTORIO

DI PESCHIERA BORROMEO

CONSULTORIO

DI TREZZO S/A

CONSULTORIO

DI VIMERCATE

Iscriviti alla newsletter